Benedetto sia il giorno il mese e l’anno analisi

Benedetto sia il giorno il mese e l’anno analisi

-PARAFRASI BENEDETTO SIA IL GIORNO IL MESE E L’ANNO

-Di Francesco Petrarca


Sia benedetto il giorno, il mese e l’anno
Sia benedetto il giorno, il mese e l’anno,
e siano benedette le stagioni, il tempo, le ore e le strade,
e sia benedetto il bel paese, che è il luogo dove io fui condotto da due bei occhi che mi hanno innamorato;

e sia benedetto l’amore carnale
che conobbi quando mi innamorai,
e sia benedetto l’arco e le saette di cupido da cui fui colpito,
e le ferite d’amore che mi arrivano al cuore.

Siano benedette le tante voci che ho sparso in tutte le direzioni chiamando il nome della mia donna,
e siano benedetti i sospiri, le lacrime e il desiderio d’amore;

e siano benedette tutti i miei scritti che mi danno e mi daranno fama,

e sia benedetto ilmio pensiero,che è rivolto solo a lei ed a nient’altro.


di Francesco Petrarca Figure Retoriche:

Dal 1° al 3° verso: dal primo rigo sino a giunto è enumerazione.
Al 4° verso: dato che gli occhi non possono legare vi è una metafora.
5° verso: enjambement
6° verso: personificazione di amore.
7° verso: anafora.
8° verso: metafora, dolore d’amore come piaga.
9° verso: enjambement.
11° verso: enumerazione per polisindeto, anafora.
12° verso: enjambement.
13° verso: chiasmo fra nome e pronome.


COMMENTO BENEDETTO SIA IL GIORNO IL MESE E L’ANNO

In questo sonetto Petrarca racconta il luogo e il modo in cui vide per la prima volta Laura. Non è una dichiarazione d’amore: il poeta esprime infatti il suo dissidio interiore. Racconta il momento in cui fu colpito dalle frecce dell’Amore. Benedice tutti i sentimenti che lo legano alla donna concludendo che Laura è l’unica donna che può averne parte.

Leggendo il Canzoniere, si scopre che Laura si connota anche di terrenità. Di lei il poeta non solo traccia i caratteri fisici, ma soprattutto mette in luce lo sconvolgimento che provoca nel amante. Le sue forme, il suo portamento, il suo spirito: tutto è divino in lei. Quando lei è viva, è bella e rende ancor più bello ciò che per natura è già bello: alberi, fiori, uccelli, acqua, firmamento, paesaggio.

parole chiave: amor congiunto= amore per laura

mia donna= si riferisce a Laura

Petrarca rappresenta il sentimento amoroso in vari aspetti come il potere salvifico della donna di stilnovistica memoria, la solitudine del poeta, l’assenza dell’amata e la sua bellezza , una donna dolce e mansueta. Quello con Laura è infatti un rapporto sentimentalmente difficile e contraddittorio che oscilla fra l’inclinazione del poeta a cedere all’illusione e alle vane speranze e la crudeltà della donna , bella e indifferente.

Altro aspetto legato all’amore per Laura è costituito dai luoghi che tendono a perdere i loro contorni reali e fisici e a diventare luoghi letterari, tradizionalmente deputati a esprimere un partocolare stato d’animo dell’autore.


https://www.scarabocchio.info/parafrasi-benedetto-sia-il-giorno-il-mese-e-lanno/

/ 5
Grazie per aver votato!