benedetto sia il giorno il mese e l’anno Commento

Commento benedetto sia il giorno il mese e l’anno Commento

di Francesco Petrarca


COMMENTO

In questo sonetto Petrarca racconta il luogo e il modo in cui vide per la prima volta Laura. Non è una dichiarazione d’amore: il poeta esprime infatti il suo dissidio interiore. Racconta il momento in cui fu colpito dalle frecce dell’Amore. Benedice tutti i sentimenti che lo legano alla donna concludendo che Laura è l’unica donna che può averne parte.

Leggendo il Canzoniere, si scopre che Laura si connota anche di terrenità. Di lei il poeta non solo traccia i caratteri fisici, ma soprattutto mette in luce lo sconvolgimento che provoca nel amante. Le sue forme, il suo portamento, il suo spirito: tutto è divino in lei. Quando lei è viva, è bella e rende ancor più bello ciò che per natura è già bello: alberi, fiori, uccelli, acqua, firmamento, paesaggio.

parole chiave: amor congiunto= amore per laura

mia donna= si riferisce a Laura

Petrarca rappresenta il sentimento amoroso in vari aspetti come il potere salvifico della donna di stilnovistica memoria, la solitudine del poeta, l’assenza dell’amata e la sua bellezza , una donna dolce e mansueta. Quello con Laura è infatti un rapporto sentimentalmente difficile e contraddittorio che oscilla fra l’inclinazione del poeta a cedere all’illusione e alle vane speranze e la crudeltà della donna , bella e indifferente.

Altro aspetto legato all’amore per Laura è costituito dai luoghi che tendono a perdere i loro contorni reali e fisici e a diventare luoghi letterari, tradizionalmente deputati a esprimere un partocolare stato d’animo dell’autore.


https://www.scarabocchio.info/parafrasi-benedetto-sia-il-giorno-il-mese-e-lanno/

/ 5
Grazie per aver votato!