CHI ERA PARMENIDE

CHI ERA PARMENIDE


Parmenide di Elea (circa 515 a.C. – 450 a.C.) è stato un filosofo greco antico, considerato il fondatore della scuola eleatica e uno dei più importanti pensatori presocratici.

Biografia:

  • Nacque ad Elea (Velia in epoca romana), una colonia greca in Magna Grecia (l’odierna Campania).
  • Proveniva da una famiglia aristocratica e si presume abbia avuto un ruolo importante nella politica della sua città.
  • La sua data di nascita è incerta, ma si stima che sia vissuto tra il VI e il V secolo a.C.
  • Di lui si sa poco, se non che scrisse un poema filosofico intitolato “Sulla natura”, di cui ci sono pervenuti solo alcuni frammenti.

Pensiero:

  • La filosofia di Parmenide si concentra sull’essere, che egli definisce come:

    • Uno: l’essere è una realtà unica e indivisibile, non composta da parti separate.
    • Eterno: l’essere non ha né inizio né fine, è sempre esistito e sempre esisterà.
    • Immutabile: l’essere non cambia e non può essere modificato in alcun modo.
    • Perfetto: l’essere è completo e privo di qualsiasi difetto.
  • Per Parmenide, la realtà che percepiamo con i sensi è solo un’illusione, una manifestazione imperfetta dell’essere vero e immutabile.

  • La sua filosofia ha avuto un’influenza enorme sulla storia del pensiero occidentale, ponendo le basi per la metafisica e l’ontologia.

Influenza:

  • Le idee di Parmenide hanno influenzato molti filosofi successivi, tra cui:
    • Platone, che riprese la sua teoria delle Idee.
    • Aristotele, che criticò la sua concezione dell’essere.
    • Hegel, che reinterpretò la sua filosofia in chiave dialettica.

Frammenti:

  • I frammenti del poema di Parmenide sono conservati in diverse fonti antiche, tra cui:

    • Simplicio, un commentatore di Aristotele.
    • Sesto Empirico, un filosofo scettico.
    • Stobeo, un compilatore di testi antichi.
  • Questi frammenti sono oggetto di studio e dibattito da parte dei filosofi ancora oggi.

Per approfondire:

/ 5
Grazie per aver votato!