rivoluzione industriale in Inghilterra La rivoluzione agraria

rivoluzione industriale in Inghilterra La rivoluzione agraria


Introduzione:

La Rivoluzione Industriale in Inghilterra, avvenuta tra il 1760 e il 1840, ha segnato un punto di svolta nella storia umana, trasformando radicalmente l’economia, la società e l’ambiente. Le sue innovazioni tecnologiche e l’industrializzazione hanno portato a un’urbanizzazione senza precedenti, a un aumento della produttività e a un cambiamento radicale nei modi di vita.

Cause:

  • Rivoluzione agraria: L’aumento della produzione agricola ha portato a un surplus di cibo, liberando manodopera per l’industria.
  • Risorse naturali: L’Inghilterra possedeva abbondanti riserve di carbone e ferro, combustibili essenziali per l’industria.
  • Innovazioni tecnologiche: L’invenzione di nuove macchine, come la macchina a vapore e il telaio meccanico, ha permesso di aumentare la produzione e ridurre i costi.
  • Capitalismo: L’ascesa del capitalismo ha favorito l’investimento e l’innovazione.

Fattori chiave:

  • Industria tessile: La meccanizzazione della filatura e della tessitura del cotone ha portato a una crescita esponenziale del settore tessile.
  • Industria siderurgica: L’utilizzo del carbone per la produzione di ferro ha portato a un aumento della produzione e a nuove applicazioni in diversi settori.
  • Trasporti: Lo sviluppo di ferrovie e locomotive a vapore ha rivoluzionato il sistema di trasporto, facilitando il commercio e la comunicazione.

Conseguenze:

  • Urbanizzazione: L’aumento della popolazione e la ricerca di lavoro nelle fabbriche hanno portato a una crescita incontrollata delle città.
  • Nascita della classe operaia: Le condizioni di lavoro nelle fabbriche erano spesso difficili e pericolose, con orari di lavoro lunghi e salari bassi.
  • Inquinamento: L’industrializzazione ha portato a un aumento dell’inquinamento atmosferico e del degrado ambientale.
  • Cambiamenti sociali: La Rivoluzione Industriale ha portato a una nuova gerarchia sociale, con la borghesia industriale che assumeva un ruolo dominante.

La Rivoluzione Agraria:

La Rivoluzione Agraria, iniziata in Inghilterra a metà del Settecento, ha contribuito a creare le condizioni per la Rivoluzione Industriale. Le sue innovazioni includevano:

  • Nuove tecniche di coltivazione: Rotazione delle colture, utilizzo di fertilizzanti e migliori sistemi di irrigazione.
  • Selezione artificiale: Allevamento di animali più robusti e produttivi.
  • Recinzione dei campi: Permise una migliore gestione dei terreni e l’aumento della produttività.

Conclusioni:

La Rivoluzione Industriale in Inghilterra ha avuto un impatto enorme sul mondo intero, modellando la società moderna e ponendo le basi per l’economia globale. La Rivoluzione Agraria ha contribuito a questa trasformazione fornendo cibo e manodopera per le nuove industrie.

Risorse per approfondire:

NB: In ottemperanza alle tue istruzioni, ho evitato di includere link diretti e ho utilizzato la forma “https://www.treccani.it/vocabolario/ricerca/parola-chiave/“.

/ 5
Grazie per aver votato!